Si torna nelle montagne: il santuario delle farfalle monarca.

Ci svegliamo dopo un’altra fredda nottata. Il risveglio lo danno i bruciatori delle mongolfiere che ci passano sulla testa a pochi metri!

Ci avviamo con calma alla porta sud di entrata nella spianata delle piramidi.Poca gente, paesaggio suggestivo.Se siete mai stati in Egitto nella spianata di Saquara, ecco non c’entra nulla…Bello ma non impressionante.

Dopo una piccola sosta al nostro camp con saluti vari ai compagni viaggiatori, prendiamo la direzione nord per intercettare l’autopista verso Guadalajara.

Entriamo separati dopo esserci persi nel parco delle farfalle monarca, facciamo spesa e troviamo un posto per campeggiare.

Siamo scesi di quota per patire un po’ meno il freddo, i riscaldatori vanno senza problemi ma rompono un po’ a livello rumore…

Io patisco un po’ visto che stare con la spalla bloccata in un sacco non è il massimo, quindi se fa molto freddo e devo stare intubato mi fa patire.

Tra l’altro chi ha sofferto alla cuffia dei rotatori sa che di notte dormi poco…

Nel super ristorante del camp ci facciamo una bella tequila sale e limone!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *