Lai day

Partiamo nuovamente alla mattina presto per lennesima volta direzione dogana! Sono le otto e già sto litigando con l’addetto della sicurezza…

Urlando un po’ si ottiene di salire negli uffici di competenza… e finalmente ci notificano tutto il papier delle nostre malefatte!

Rientriamo al porto e ci troviamo con Monica e Nene, ci immettiamo in un imbuto cosmico per trovare una barca per una gita alle isole fuori dalla baia.

La gente è tantissima ma non abbiamo ne voglia e tempo di trovare soluzioni alternative…

Dopo un paio dore lasciamo la baia facendo lo slalom tra imbarcazioni e sommergibili! Il mare è calmo e l’acqua diviene sempre più cristallina…

Passiamo la plaia blanca stracolma di bagnanti, proseguiamo per la principal, isola abitata contornata da mangrovie,dove scaricano un paio di turisti…

Più avanti si può fare snorkeling ma non fare il bagno.. decidiamo di seguire le direttive e gustarci degli scorci di mare tra un isolotto e l’altro.

Una fantastica villa in stile, semi abbandonata, era la residenza di Escobar…

Finalmente si torna alla spiaggia immensa e con poco spazio da occupare.. é tutto turismo locale, ma tanto!

Abbandoniamo la gita organizzata e decidiamo di trovarci un mezzo che rientri tardi alla sera.. verso le tre la gente sparisce e si comincia a gustare la vita caraibica con la sua lentezza e suoni.

Ora tutto assume una dimensione naturale e vivibile.

Relax!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *