Trasferimento da Honda a villa de Levia

La notte trascorre tranquilla a parte un ubriaco che ulula nella notte fonda, non ha piovuto e gia’ non va male.

Riprendiamo la strada per Villa scegliendo la strada che nel miglior modo ci possa portare a destinazione. Il traffico e’ come sempre impossibile da sostenere, camion e furgoni che occupano l’occupabile…

Lungo la strada ci fermiamo per della frutta che come sempre non manca, le curve pure… Migliaia.

Finalmente ritorniamo nella piana che porta a Bogota’, piove ormai da un paio d’ore e la situazione diviene sempre piu’ noiosa ed il traffico aumenta in modo esponenziale.

Fortunatamente lasciamo la via principale per la capitale a lato, questo ci mette al riparo dalla fiumana di macchine in rientro, veramente una follia.

Dopo tante ore di curve e curvette, la strada diviene veloce e facilmente ci leviamo dalla periferia di Bogota’ arrivando sotto una pioggia battentea Villa de Levia, antica citta colomniale con diverse possibilita’ ricettive.

Troviamo un camping eccezzionale e ci prendiamo comunque delle camere per poterci togliere un po’ di umidita’…

Visto che ci siamo andiamo in un bel ristorante con qualsiasi varieta’ di cibo per rallegrare una giornata che di sicuro non e’ stata delle piu’ semplici. i costi sono veramente bassissimi, si mangia con 10 euro e si dorme con 20… qui che e’ una zona turistica, seno’ molto meno.

A parte un tribulare con l’acqua calda, direi che siamo perfettamente piazzati.

Villa de Levia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *