Sulla via per Salento

Ci si alza al canto di galli e rumori di bestiame, quello che pensavamo fosse una strada chiusa, e’ in realta’ il passaggio di animali e gente che va a lavorare… Dove non si sa’ ma tant’e.

Enrico e Mauro smontano la honda e si cerca di capire cosa  cavolo ha quest’anno la moto, fino ad ora era sempre stata impeccabile. Nella sosta prolungata deve essere successo qualche inghippo.

Siamo sempre sui 2500/2800 metri, il gasolio di scarsa qualita’ non aiuta il funzionamento dei riscaldatori, ma la notte non e’ stata eccessivamente fredda.

Partiamo strattonado la moto pre qualche centinio di metri fin quando decide di mettersi in moto e quantomeno viaggiare… strana sta roba!

La strada che dobbiamo prendere e’ una alternativa alla prima pensata, sale e scende collini in altura molto belle, verdeggianti e con una temperatura mitigata da un caldo solo. Sulla strada ci sono numerosi baracchini per fare colazione, ne aprofittiamo e ci togliamo il pensiero.

Qua quasi tutte le strade sono a pagamento, e’ un continuo estrarre monete da 8000/12000 pesosos… una vera rottura di scatole. 

Ci accorgiamo che Armeria, e’ relativamente vicino, pensiamo di arrivarci comodamente nel primo pomeriggio ma… non sara’ cosi!

Rientriamo nel giroe dantesco dei “camionisti”! Una furia di truck incredibilmente lunghi ed inarrestabili solcano la strada di montagna che ci separa dalla cittadina nella zona della Cafeteria…

Si rischia sempre molto ma non ci sono grandi soluzioni: questa e’ la Colombia on the road!

Riusciamo a percorrere questi sali e scendi con gente in mezzo alla strada che fa da guardiano della strada raccattando montine… motorini e vecchie willis che fanno da taxy a corto raggio!

Arriviamo sulla strada esterna di Almeria, chiamarla tangenziale non avrebbe molto senso! Procediamo per Salento, un piccolo paese turistico dove si trovano molte fattorie “finche” che produco un caffe di altura famoso in tutto il mondo.

Una, la piu’ conosciuta , e’ completa e non ci lascia aprire le tende… pero’ rovistando piu’ in basso troviamo una piccola fincha che non fa turismo ma e’ nostrana al 100%!.

Riusciamo a farci ospitare per questi due giorni di visita della zona e ci rilassiamo nella semplicita’ di questa famiglia.

Facciamo un salto nel paese con una willis da trasporto, la nostre case son belle montate, facciamo spesa e cena… ci ributtiamo nelle tende con un ottimo clima attendendo la pioggia!

Salento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *