Salta, we are play again!

ciao a tutti
qua in quel di salta la temperatura veramente alta per noi che arriviamo dall`Italia.
questa mattina, con il favore del fuso, ci siamo fiondati all`AFIP in centro citta` e comiciare le procedure per mettere le mani sulle nostre jeep.
Partiamo veramente col piede giusto, una colonna di gente impressionante viene brillantemente scavalcata con il favore di un funzionario che ci ha preso in simpatia.
Veniamo al sodo, quando ci presentiamo al cospetto dei funzionari della dogana di Salta, Mauro non ha il documento originale dell`importazione della moto, probabilmente abbandonato nella fotocopiatrice un anno fa… Enrico ha sul documento di deposito la trascrizione mista tra la mia land e la sua toyota… Un bel casino. fortunatamente vedono di accomodare il tutto facendoci passare per degli imbecilli!
Mentre  si adoperano per fare incartamenti validi e veritieri, noi andiamo a fare l`assicurazione che in tutti questi anni ci ha dato bei grattacapi. Incredibilmente otteniamo le nostre belle assicurzioni con l`estensione alla Bolivia, ma questo ve lo confermero` a tempo debito…
Al nostro ritorno, finalmente il doganiere ci fornisce un po` di carte e ci assicura che ci aspettano a Gomes, luogo di stanzia delle vetture.
Sembra proprio che un po` di buena sorte ci stia affiancando. Ieri sera ci siamo fatti lasciare il numero di un taxista e oggi lo abbiamo richiamato per fare il trasferimento verso la zona doganale, tutto preciso e fnalmente apriamo il fantomatico lucchetto digitale colegato con la dogana di Salta…mai visto roba simile sin d1ora.
La Fenice si trova appoggiata sui cerchi davanti, i copertoni totalmente sgonfi non le fanno assumere un aspetto regale, ma appena inserita la chiave, nemmeno due giri di motore e parte non tradendo la mia fiducia… Batterie e motore alla grande.
La nota dolente e` che i topi hanno soggiornato rosicchiando tutti i tubi dove passava il glicole o il detergente lavavetro, preparandoci ad una manutenzione extra! Ad Enrico non va meglio, il toyo leggermente più` complesso, ha un qualche tubo in più da sostituire.
Torniamo alla base con gli ultimi km a spinta per la moto di Mauro, la batteria e` morta ormai da mesi…
Durante tutti questi mesi di soggiorno delle vetture in zona franca doganale, non eravamo riusciti a capire quanto ci avrebbero spennato per il deposito: nulla tutto gratis!
Riusciamo a sostituire le gomme che avevamo prenotato l`anno scorso, la Fenice ha una rottura al supporto della ruota di scorta che faccio saldare in un posto con persone di altissima maestria, Enrico mette un po` di ordine ai rosicchiamenti dei roditori e arriviamo a a sera con tante cose fatte e molto da fare…
ci spariamo in un bel ristorante di Salta sicuri di essercelo meritato e programmiamo la giornata di domani che sara` altrettanto intensa e piena di incognite.
Salta Oyo hotel

image

image

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *