Top
  >  Alfio Lavazza   >  Risveglio nella Monument Valley

Siamo a poche centinaia di jarde dal parco delimitato dela tribu’ Navajo. Appena fuori si puo’ campeggiare… Il risveglio è molto fresco, sicuramente sotto lo zero, pero’ dentro l tenda tra piumone e riscaldatore si sta benissimo.

Ci si mette in pista rapidamente per essere verso le otto e trenta pronti per il giretto intorno alle cattedrali di roccia che spiccano nella vallata della Monument.

Il posto è sicuramente suggestivo, gente poca o pochissima e quindi si gira con serenita’ e senza rompersi le scatole a vicenda.

Dopo un’oretta di fot, dei ragazzi scendono da un furgone e, riconoscendo la targa, ci domandano se davvero siamo italiani!. Ragazzi dell’areonautica militare che stanno seguendo un corso a dallas o giu’ di li.

Simpatici e giovanissimi, bravi!

Usciamo dalla riserva e andiamo a far gasolio, colazione e pranzo insieme e poi decidiamo di tralasciare il Gran Canion e prendere prua sud: Rosswel, For worth, Dallas, Luisiana…

Aggirando la Monument Valley, scopriamo che cè una psta che ci farebbe risparmiare parecchie miglia, pero’ passa dentro in mezzo alla riserva…

Siamo all’entrata, attendo che qualcuno passi per capire quanto valga quel cartello: no visitors… Un indiano mi spiega che se restiamo sulla pista problemi non ne avremo, solo che la stessa non è bellissima.

In un baleno siamo immersi in un paesaggio grandioso, vastissimo con pinnacoli all’orizzonte. Si inerpica in mezzo a roccioni che ricordano vagamente la Sardegna del nord, e vicino ai pozzi si abbeverare cavalli selvatici.

Questo era quello che bisognava vedere, ma non sempre la fortuna ti assiste!

Il resto è tutto in discesa, miglia su miglia che non passano mai… il buio almeno leva il dubbio del paesaggio!

Dopo Albuquerche, ci fermiamo in cerca di un locale per mangiare… qua alle sei chiudono peggio della Svizzera! Pero’ alla fine una bistecca salta fuori e spezza il tempo.

riusciamo ad arrivare a Rosswel, localita’ allienta sparata in mezzo al deserto. Nessun RV park perto…

Troviamo una stazione di servizio e ci piazziamo li dietro… tra due mastodontici tir in sosta. scopriremo pi, che uno è una cella frigorifera e ogn ora attacca il motore del raffreddamento! Ottima posto dove non mettersi.L

a temperatura è salita e meno fastidiosa.

post a comment