Natale a Potosi

Buon Natale!
Visto il grave inconveniente che ho avuto ieri alla Fenice, mi  alzo presto per cercare di capire meglio quanto accaduto.
Con  Enrico smontiamo il carter copertura del differenziale, mentre cerchiamo di raddrizzare il bordo scopro due crepe che non erano visibili prima, ecco scoperto il problema della perdita d’olio così copiosa.
Ovviamente essendo Natale dubitò di poterlo far saldare, ho con me del materiale epossidico che utilizzo certe volte per riparazioni di fortuna, appunto!
Sigillo con del mastice apposito e riparo dall’esterno con il polimero, e mi pare ottimo.

image

Si va far colazione con il resto della banda, attendiamo un’oretta e torniamo alla Fenice per riempire il ponte posteriore e prepararsi alla partenza.
Fortunatamente la città è semideserta… Possiamo girare liberamente e scattare delle foto nei mercati del centro. Verso le undici, dopo aver visto dall’alto questa antica colonia spagnola, prendiamo direzione nord per Sucre.

image

Enrico deve fare gasolio, scopriamo con nostro stupore che il prezzo per le targhe internazionali è esorbitante:8,88bol.
Discussione e applicazione della tariffa boliviana!
La strada è asfaltata, ci permette di trovare un angolo di un greto di fiumi dove pranzare al caldo, siamo scesi di quota, con del fantastico pollo allo spiedo acquistato al mercato.
La strada si inerpica sulle colline, ma sempre tra i 3500 e 4500mt, sino a Sucre dove ci fermiamo per un gelato nella piazza centrale.

image

Tutto chiuso, niente musei o amenità, ma la gente ed il suo via vai sono comunque piacevoli.
Riprendiamo la strada per uscire dal centro e cercare un posticino piacevole per fare campo:troviamo sulle colline un oratorio nascosto vicino ad un fiume.
La vegetazione si è fatta consistente, eucalipti e pini coprono in Toto il territorio.
Il rumore sul differenziale della fenice è notevole… Ma le perdite sono risolte! Certo la preoccupazione è tanta, ma non è che ho grandi alternative… Devo solo confidare nella bontà dei materiali dei cuscinetti e sperare che con l’olio molto più viscoso mi permettano ancora qualche migliaio di km.
Facciamo una bella cena di Natale ben protetti nel nostro tendone e ci addormentiamo pronti per una nuova giornata.

image

Campo base nord ovest di Sucre 3600qnh.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *