Le balene grigie guidando verso Nord…

Lasciamo la baia di la Paz belli svelti. Prendiamo un caffe veloce sulla Mex 1.

Non ci mettiamo molto a capire che la strada sarà perfetta e veloce.
Dobbiamo raggiungere la baiha Magdalena, circa 150 km a nord ovest.
Il pescatore che ci aveva accompagnato all’isola di Spiritu Santo, ci ha dato un nominativo di un collega che porta la gente a vedere le balene grigie a Puerto Chale.
Riusciamo a contattarlo e ci accordiamo per una gita privata verso l’una.Salendo mi viene voglia di un po’ di sterrato… facciamo una cinquantina di km su fondo sabbioso e immersi in distese di cactus a volte molto alti.
Un paesaggio che ci sta piacendo molto…
Dobbiamo scaricare la moto di mauro che ultimamente non ha coperture fuoristrada e patisce questo fondo.La pista sbuca proprio al paese di Chale…
Con nostra sorpresa scopriamo di arrivare nel bel mezzo della festa in onore all’avvistamento delle balene.Turismo praticamente inesistente, forse una coppia di america
ni.
Su di un palco adibito all’intrattenimento, si alternano gruppi e cantanti, ballerini danzanti in abiti locali che riscuotono grande successo. C’è la televisione e qualche ospite di rilievo visto le interviste…
Dopo un po’ di attesa, Lobo, il nostro captain, ci recupera una lancia e ci conduce verso l’imbocco  della baia, in una mezz’ora si arriva.Già in lontananza sbuffi altissimi ci fanno intuire che non resteremo delusi!
Questi pacifici mammiferi sfiorano la piccola barca in maniera silenziosa, a volte escono con la testa e si immergono con invidiabile scioltezza.
Siamo rapiti dalla potenza e grandezza… soddisfatti e contenti.Al rientro ancora balli e danze, noi lasciamo il piccolo paese di pescatori e troviamo uno spiazzo su uno sterrato ad una ventina di km.
Si monta il nostro strepitoso tendone e si cucina.

Da Cancun abbiamo percorso 5800km.


Giornata Top.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *