I Cenotes di Vallaloid e Chichenitza

Buon giorno amici viaggiatori!L’ecocamp di Christian è stato veramente un ottimo punto di appoggio.Ci svegliamo prima che sorga il sole… pronti via e ci lanciamo alla visita dei due cenotes più rappresentativi del Mexico: il semula’ e xkhe-khen. Poi su indicazione del patron del camp visitiamo anche il Maya.Ovviamente, la sveglia, è stata ripagata dalla totale assenza di gente… i tuffi e la possibilità di fotografare in santa pace.Nell’ultimo possiamo pranzare ad un buffet con gran varietà e qualità…Riprendiamo la strada per visitare il sito delle rovine più importanti dello Yucatan: chicen itza.Il posto è veramente enorme e lacpiramide di cuculkan svetta imponente. Attendiamo fino a tardi per poter fare qualche scatto senza gente in giro…C’è da annotare che rispetto al QR siamo con fuso – 7 dall’Italia… alle 5.30 pm è già buio.Usciamo ed andiamo alla ricerca di un camp site che però non riusciamo a trovare… ripieghiamo prontamente in un motel dove ci concedono una piazzola per campeggiare.La temperatura è tendenzialmente scesa ma con minore umidità.La spalla resta sempre invalida e ho smesso anche il brufen, faccio qualche movimento passivo ma il dolore è notevole. Detto ciò riesco a guidare in maniera dignitosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *